Criteri per la scelta di un aspirapolvere robot: quali sono e come valutarli

1
2
3
4
5
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio...
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema ...
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente il Pavimento
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, con Connessione Wi-Fi, Nero
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
9.2/10
9/10
8.8/10
8.8/10
8.6/10
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
9.2/10
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
9/10
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente il Pavimento
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente...
8.8/10
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, con Connessione Wi-Fi, Nero
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Ad...
8.8/10
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
8.6/10

I robot aspirapolvere sono sempre più diffusi nelle case degli italiani. Si tratta in effetti di un postulato della vita moderna, con molte persone le quali non riescono a trovare il tempo da dedicare alla pulizia della propria abitazione, magari perché oberate da impegni di lavoro e orari sempre più problematici.
Per queste persone e per chi invece trovi molto noioso questo tipo di operazioni, un aspirapolvere robotizzato può diventare un ausilio del tutto indispensabile e risolvere non pochi problemi. A patto però di saper scegliere nel modo migliore e tenendo conto delle proprie esigenze. Non tenere conto di alcuni fattori nella scelta del robot può portare ad una spesa sovradimensionata rispetto alle proprie necessità o ad una resa insufficiente alle stesse.
Andiamo quindi a vedere i fattori da tenere assolutamente in considerazione quando si decide di acquistare un elettrodomestico di questo genere.

I fattori decisivi nella scelta del robot aspirapolvere

Il design è un elemento spesso considerato importante nella scelta di un elettrodomestico. Nel caso degli aspirapolvere robotizzati, invece, non si può guardare all’impatto che essi possono avere da un punto visivo sulla casa, ma al lato puramente prestazionale. Come affermava Confucio, non importa il colore del gatto, bensì che sia in grado di acchiappare i topi. Quindi bando alle fattezze e al fattore estetico e largo alle caratteristiche funzionali, che sono realmente dirimenti al fine di assicurarsi un prodotto in grado di rivelarsi effettivamente performante. In particolare, le caratteristiche da valutare nella scelta del robot aspirapolvere sono:

  1. la batteria;
  2. la struttura;
  3. il serbatoio;
  4. le funzioni;
  5. gli accessori.

Non tenere in conto questi fattori può facilmente portare ad una scelta sbagliata o comunque inadeguata e come tale da evitare ad ogni costo.

La batteria

Si tratta del primo punto dirimente nella scelta di un elettrodomestico di questo genere. Il motivo è presto spiegato: proprio le caratteristiche della batteria vanno a determinare le prestazioni e l’ambito di utilizzo per ogni modello.

Il primo dato da prendere in considerazione per la batteria è la sua autonomia, dalla quale va a dipendere il numero di metri che il robot sarà capace di pulire. Nel caso in cui essa si attesti intorno a un’ora, i metri curati dovrebbero essere tra i 40 e i 50. A meno che non abbia una base di ricarica e che non sia capace di raggiungerla in automatico in caso di necessità, conviene limitare il suo compito ad una o due stanze al giorno. Mentre nel caso riesca a raggiungere le due ore e a ricaricarsi da solo, gli si può affidare una missione esaustiva, avendo magari cura di lasciargli lo spazio per ricaricarsi con facilità, ovvero lasciando libero lo spazio intorno alla base di ricarica.

Anche il tempo di ricarica è fondamentale. Se esso va a superare le quattro ore, diventerà praticamente impossibile pulire l’abitazione in una sola sessione di lavoro, a meno che non abbia l’autonomia sufficiente per poterlo fare. I migliori modelli consentono però di limitare il tempo di ricarica ad un’ora circa rendendo per questa via possibile dare luogo ad un processo completo nell’arco di una giornata, anche nel caso di abitazioni da 100 metri quadri in sù.

Infine il tipo di batteria, che può essere:

  1. Ni – MH, al nichel-metallo idruro, che può essere ascritta alla vecchia generazione delle batterie ricaricabili. Comporta tempi di ricarica lunghi diverse ore e può soffrire del cosiddetto “effetto memoria”, ovvero il fenomeno che porta l’autonomia a diminuire gradualmente, in particolare ove si effettuino spesso ricariche prima che la batteria sia completamente esaurita, più raramente se si seguano correttamente le indicazioni di ricarica. In generale, sono anche più grandi e pesanti di quelle al litio, durano di più costano meno.;
  2. LI – ION, le batterie di nuova generazione. I tempi di ricarica sono in questo caso notevolmente ridotti e, soprattutto, l’autonomia rimane inalterata nel corso del tempo, non presentandosi l’effetto memoria. Queste batterie sono anche più compatte e più leggere, con un difetto non da poco: la loro vita media è di solito inferiore.

La struttura

Il secondo aspetto da tenere in considerazione nella scelta del proprio robot è quello relativo alla struttura. Occorre cioè tenere nel debito conto le dimensioni, la morfologia e la versatilità.

Le dimensioni dovrebbero essere rapportate alla grandezza dell’abitazione: se la casa è piccola necessita un robot piccolo, se è grande deve aumentare anche la sua taglia. Un dato molto importante è poi quello relativo all’altezza:  in molti casi essa raggiunge i 10 centimetri, ma occorre appunto capire se i propri mobili consentano la libera circolazione del robot, valicando questa soglia.

La morfologia deve essere soppesata con la stessa attenzione. I modelli circolari possono infatti essere caratterizzati da notevole agilità e facilità in fase di sterzata, ma possono rendere impossibile raggiungere gli angoli. Devono quindi essere dotati di spazzolina rotante laterale, in modo da poter raggiungere l’angolo, pulirlo e indirizzare lo sporco in direzione della bocchetta di aspirazione. Esiste anche la possibilità di utilizzare una spazzola simile a quelle degli aspirapolvere tradizionali, ma in questo caso può risentirne la sterzata.

La versatilità, ovvero l’adattabilità strutturale e tecnologica ai vari tipi di pavimenti e superfici da pulire. Non tutti i modelli sono ad esempio in grado di salire sopra un tappeto e di lavorare un parquet in maniera adeguata. Occorre dunque sincerarsi delle spazzole in dotazione e se siano presenti sensori di movimento, che sono estremamente importanti per il buon funzionamento di un robot aspirapolvere di livello.

Il serbatoio

Il terzo fattore da prendere in considerazione è il serbatoio, con le sue caratteristiche e la sua capacità, che rappresentano un aspetto molto importante al fine di determinare la reale potenzialità del’elettrodomestico.

La capacità rappresenta la caratteristica più rilevante, in quanto da essa dipende la quantità di sporco che può essere rimossa. In tal senso occorre considerare che solitamente il robot aspirapolvere non raggiunge dimensioni significative. Ciò vuol dire che anche il serbatoio potrebbe essere di dimensioni limitate, oscillando tra un massimo di 500 e un minimo di 200 ml. La capienza più circoscritta obbliga in pratica a usare il modello scelto in appartamenti intorno ai 50 metri quadri o comunque svuotare il serbatoio una volta esaurita questa capacità. Mentre quella massima consente di provvedere alla pulizia di una casa medio grande e svuotarlo ogni due o tre cicli di lavoro. Va comunque ricordato che il momento di svuotare viene indicato in automatico dalla macchina, in quanto i robot aspirapolvere sono tutti provvisti di un indicatore del livello raggiunto.

Molto importante è anche la filtrazione, soprattutto nel caso in cui nel nucleo familiare siano presenti persone alle prese con problemi di allergia o di carattere respiratorio. Solitamente i modelli più economici presentano un solo livello di filtrazione, contro i due o più concessi da quelli più evoluti. Quando si legge che il filtro in questione è HEPA, occorre prendere con le molle questa assicurazione, in quanto soltanto i modelli migliori lo presentano effettivamente. Perché sono importanti i filtri HEPA? Proprio perché sono in grado di trattenere la maggior parte delle particelle, incluse quelle più sottili.

Meno dirimente è la questione relativa all’estrazione, allo svuotamento e alla pulizia del serbatoio. Se in molti modelli il processo in questione si presenta molto facile, in altro è richiesto qualche passo in più. Ad esempio il lavaggio dei filtri richiede solo acqua corrente, come quella del serbatoio, avendo ben chiaro che dopo il procedimento occorre lasciare asciugare alla perfezione la parte trattata.

Le funzioni

Il quarto elemento da prendere in considerazione in fase di scelta del robot aspirapolvere è quello relativo alle funzioni. La presenza di un buon numero di esse può rendere più performante il modello in questione e facilitare molto il compito dell’utente.
Le funzioni principali, sono le seguenti:

  • l’avvio programmato, grazie al quale si può imporre al robot il momento di entrata in funzione e che nei modelli più evoluti può essere oggetto di programmazione settimanale;
  • la modalità di funzionamento, ovvero il modo in cui l’elettrodomestico deve svolgere il suo compito, in particolare il movimento;
  • i sensori antiribaltamento, fondamentali nelle abitazioni disposte su più piani, in quanto possono evitare la caduta del robot da scale o altri dislivelli;
  • i sensori per i tappeti, che possono permettere di evitarli o di salirci sopra al fine di pulirli;
  • sensori per l’aggiramento degli ostacoli, che possono essere a contatto oppure di tipo ottico o ad ultrasuoni, che consentono di evitare qualsiasi contatto con l’ostacolo che si pari davanti;
  • ricarica automatica, una prerogativa dei modelli di fascia medio alta, che sono in grado di dirigersi in maniera del tutto automatica verso la base, a patto di non trovare ostacoli lungo il loro cammino;
  • mappatura, la quale consente ai modelli più avanzati dal punto di vista tecnologico di memorizzare lo spazio e ricordare l’effettivo posizionamento della base di ricarica.

Se queste sono le funzioni più comuni, va ricordato che i robot migliori presentano anche il lavaggio pavimenti, lo svuotamento autonomo del serbatoio e l’integrazione con lo smartphone, molto preziosa quando ci si trova fuori dalla propria abitazione e se ne vuole indirizzare l’utilizzo.

Gli accessori

Infine gli accessori, altro fattore di non poco peso nella scelta del proprio modello di robot aspirapolvere. Se infatti i modelli meno costosi sono spesso privi di una dotazione in tal senso, quelli più rifiniti ne sono provvisti in gran quantità. Tra di essi, ricordiamo in particolare:

  1. il muro virtuale, una barriera del tutto fittizia che rivela la sua utilità andando a delimitare il campo d’azione di un robot aspirapolvere, in modo da non farlo passare in un’area di una stanza oppure tenerlo distante dai gradini per non esporlo a rischi. Questo genere di accessorio si divide poi tra infrarossi e banda magnetica;
  2. il telecomando, grazie al quale è possibile controllare l’elettrodomestico all’interno dell’abitazione;
  3. la base di ricarica, verso la quale alcuni modelli sono in grado di dirigersi in perfetta autonomia;
  4. le spazzole di ricambio.

Altri fattori che andrebbero considerati

Se quelli che abbiamo descritto sono i fattori assolutamente dirimenti, va poi ricordato che ce ne sono altri che sarebbe opportuno prendere in considerazione quando si intende procedere all’acquisto di un robot aspirapolvere.

Il primo di questi fattori è quello relativo ai materiali, o meglio la loro qualità. Se tutti i modelli sono prodotti in plastica, in modo da limitare il peso, aumentare la manovrabilità e limitare il consumo energetico, va però rilevato che la resistenza all’usura delle parti mobili (ad esempio spazzole e serbatoio), il dettaglio delle ruote e le loro dimensioni, il fatto che si presntino gommate o meno, dentate o lisce, consente di capire se il robot sia effettivamente in grado di salire su piccoli ostacoli come i tappeti o i cavi elettrici.

Anche la marca andrebbe attentamente considerata. Alcuni brand sono ormai una vera e propria garanzia di qualità, a partire da iRobot e Neato, con DysonSamsung in grado di presentare al pubblico modelli estremamente interessanti e in grado di competere coi primi.
Nella fascia di prezzo più bassa, la notorietà del marchio conta meno, mentre è importante sapere se una determinata azienda è in grado di assicurare una assistenza adeguata.

Infine il prezzo, un aspetto collegato proprio a quello della marca. Se è del tutto naturale che i modelli di fascia alta siano migliori di quelli delle altre, resta da vedere se sono in grado di presentare un rapporto tra prezzo e qualità effettivamente elevato. In tal senso va considerata proprio la dotazione di accessori che ogni prodotto è in grado di assicurare. In maniera del tutto orientativa, ricordiamo comunque che nella fascia bassa, ovvero sino a 200 euro, non sono solitamente presenti accessori, che la batteria è di tipo Ni-MH, con l’autonomia che va solitamente ad attestarsi intorno all’ora circa.
Nella fascia media, tra i 300 e i 500 euro, sono di solito compresi il telecomando, la spazzola principale e un serbatoio tra 300 e 400 ml, con batteria di tipo Ni-MH e l’autonomia che può arrivare intorno all’ora e mezza.
Infine la fascia alta, ovvero a cavallo dei 600 euro, che comporta la presenza del telecomando e/o app, di una spazzola principale, di un serbatoio da 400 ml, con batteria Li-Ion e autonomia in grado di pingersi sino a circa 2 ore.

Criteri per la scelta di un aspirapolvere robot: quali sono e come valutarli
Ti è piaciuto il post?

Migliori aspirapolveri robot di fascia economica del 2019

1
2
3
4
5
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 605 Robot Aspirapolvere, Sistema ...
ILIFE V3s Pro Robot Aspirapolvere, Programmabil...
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio...
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 605 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli Degli Animali Domestici, Bianco
ILIFE V3s Pro Robot Aspirapolvere, Programmabile e Ricarica Automatica, Adatto per Pavimenti Duri e Tappeti, Bianco
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente il Pavimento
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
9.2/10
8.8/10
8.8/10
8.8/10
8.6/10
-
-
-
-
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 620 Robot Aspirapolvere
9.2/10
iRobot Roomba 605 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli Degli Animali Domestici, Bianco
iRobot Roomba 605 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni, Adatto a Pavimenti...
8.8/10
ILIFE V3s Pro Robot Aspirapolvere, Programmabile e Ricarica Automatica, Adatto per Pavimenti Duri e Tappeti, Bianco
ILIFE V3s Pro Robot Aspirapolvere, Programmabile e Ricarica Automatica, Adatto per Pavimenti Duri...
8.8/10
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente il Pavimento
ILIFE V5s Pro Aspirapolvere Robot con Serbatoio d’acqua, Robot in Grado di Lavare Automaticamente...
8.8/10
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
Ariete Briciola Robot Aspirapolvere
8.6/10

Migliori aspirapolveri robot di fascia media del 2019

1
2
3
4
5
iRobot Roomba 960 Robot Aspirapolvere, Grigio
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema ...
Neato Robotics Botvac D5 Connected - Robot aspi...
Neato Robotics Botvac D85 - Robot aspirapolvere...
iRobot Roomba 960 Robot Aspirapolvere, Grigio
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, con Connessione Wi-Fi, Nero
Neato Robotics Botvac D5 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mappatura laser e Wi-Fi - Alexa e Google Home Friendly
Neato Robotics Botvac D85 - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali, con mappatura Laser e tecnologia aspirante ad alte prestazioni
9.4/10
9/10
8.8/10
8.4/10
8/10
iRobot Roomba 960 Robot Aspirapolvere, Grigio
iRobot Roomba 960 Robot Aspirapolvere, Grigio
9.4/10
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
iRobot Roomba 650 Robot Aspirapolvere
9/10
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, con Connessione Wi-Fi, Nero
iRobot Roomba 671 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect, Ad...
8.8/10
Neato Robotics Botvac D5 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mappatura laser e Wi-Fi - Alexa e Google Home Friendly
Neato Robotics Botvac D5 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mapp...
8.4/10
Neato Robotics Botvac D85 - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali, con mappatura Laser e tecnologia aspirante ad alte prestazioni
Neato Robotics Botvac D85 - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali, con mappatura La...
8/10

Migliori aspirapolveri robot di fascia alta del 2019

1
2
3
4
5
iRobot Roomba 896 0.6L Nero, Marrone aspirapolv...
Neato Robotics Botvac D7 Connected - Robot aspi...
iRobot Roomba 871 Robot Aspirapolvere, Sistema ...
iRobot Roomba 895 Robot Aspirapolvere, Bronzo
iRobot Roomba 785
iRobot Roomba 896 0.6L Nero, Marrone aspirapolvere robot
Neato Robotics Botvac D7 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mappatura laser e Wi-Fi - Alexa e Google Home Friendly
iRobot Roomba 871 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect e Spazzole Tangle-Free, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, Programmabile, Grigio
iRobot Roomba 895 Robot Aspirapolvere, Bronzo
iRobot Roomba 785
9.6/10
9/10
8.6/10
8.6/10
7.8/10
iRobot Roomba 896 0.6L Nero, Marrone aspirapolvere robot
iRobot Roomba 896 0.6L Nero, Marrone aspirapolvere robot
9.6/10
Neato Robotics Botvac D7 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mappatura laser e Wi-Fi - Alexa e Google Home Friendly
Neato Robotics Botvac D7 Connected - Robot aspirapolvere automatico cattura peli animali con mapp...
9/10
iRobot Roomba 871 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect e Spazzole Tangle-Free, Adatto a Pavimenti e Tappeti, Ottimo per i Peli degli Animali Domestici, Programmabile, Grigio
iRobot Roomba 871 Robot Aspirapolvere, Sistema di Pulizia ad Alte Prestazioni con Dirt Detect e S...
8.6/10
iRobot Roomba 895 Robot Aspirapolvere, Bronzo
iRobot Roomba 895 Robot Aspirapolvere, Bronzo
8.6/10
7025 7055 7410 7093 7047 7076 7103 7178 6971 7117
Back to top