Robot aspirapolvere, aspirapolvere semplice o lavapavimenti? Qual è la scelta in base alle esigenze?

L’offerta di elettrodomestici delegati alla pulizia della casa è molto varia e tende ad aumentare in continuazione, grazie al continuo aggiornamento tecnologico in atto. Con l’arrivo dei robot, la gamma di prodotti i quali sono in grado di fornire un aiuto decisivo a tenere pulita e in ordine la nostra abitazione ha fatto poi un passo in avanti decisivo. Se una volta, infatti, gli elettrodomestici necessitavano dell’intervento umano, oggi l’avanzamento della tecnologia ha fatto sì che essi possano svolgere il loro compito in totale autonomia, venendo programmati per dare vita al loro compito in base alle direttive impartite.
Si può così pensare di andare al lavoro e monitorare l’avanzamento dei lavori da remoto, oppure attendere che l’abitazione si sia svuotata dei suoi occupanti per impartire il via al proprio robot aspirapolvere o lavapavimenti, approfittando dell’assenza di abitanti al suo interno e limitare quindi i fastidi al minimo. O addirittura di mettere in funzione il robot stando in vacanza e dando in tal modo l’impressione che l’abitazione veda presenza umana al suo interno, dissuadendo così eventuali malintenzionati dal tentare di entrarvi.
Una proposta, quella dei robot, che sta sempre più calamitando il consenso dei consumatori anche in Italia, nonostante spesso presupponga un livello di spesa abbastanza elevato. Tale però da essere ammortizzato proprio dal servizio che questi automi sono in grado di assicurare.

Robot aspirapolvere, aspirapolvere semplice o lavapavimenti?

Prodotti in Evidenza

Naturalmente sono molti coloro che si interrogano sulla reale convenienza di dotarsi di un robot in grado di pulire i pavimenti o di lavarli. Anche perché i tradizionalisti sono soliti ripetere che per pulire una casa basta un normale aspirapolvere, senza alcun bisogno di fare ricorso ad una tecnologia il cui ausilio non vale la spesa aggiuntiva richiesta.
Per capire se sia vero tutto ciò non resta quindi che mettere a confronto robot aspirapolvere, robot lavapavimenti e semplice aspirapolvere, relazionandoli alle particolari esigenze di ognuno di noi.

Aspirapolvere tradizionale: pro e contro

Esistono due tipi di aspirapolvere tradizionale: la scopa elettrica e l’aspirapolvere a traino.
Il primo si fa valere soprattutto quando le pulizie non devono essere profonde e per le abitazioni disposte su più livelli. Per quanto concerne i pregi, vanno comunque ricordati:

  1. la grande leggerezza e maneggevolezza;
  2. la facilità di trasporto.

Nell’elenco dei difetti, non vanno invece dimenticati:

  1. non consente di raggiungere superfici elevate;
  2. non dispone di grande potenza;
  3. in caso di assenza di fili la potenza va a discapito dell’autonomia.

I Migliori Prodotti in Offerta

Per quanto riguarda invece l’aspirapolvere a traino, si rivela ideale per una pulizia più profonda dell’abitazione. Tanto da poter affrontare anche i problemi derivanti dalla presenza di animali domestici all’interno della casa e il conseguente spargimento di pelo. Per quanto riguarda i vantaggi, occorre considerare che è in grado di rimuovere ogni tipo di sporco, grazie anche alla presenza di accessori ideali al fine di raggiungere qualsiasi tipo di spazio in casa, anche quelli più elevati e nascosti.

Robot aspirapolvere: pregi e difetti

Il robot aspirapolvere è perfetto per chi intende avere una casa pulita senza dover attendere personalmente alle operazioni. Basta programmarlo e attendere che abbia esaurito il suo compito, dentro o fuori l’abitazione. In questo secondo caso saranno le app a rendere possibile il monitoraggio da dispositivo mobile, con ulteriore vantaggio per chi trascorre poco tempo all’interno della propria abitazione. Anche in questo caso occorre considerare pro e contro. Tra i primi:

  1. la possibilità di risparmiare tempo ed energie, magari dedicandosi ad altre attività più piacevoli;
  2. la possibilità di provvedere a angoli remoti della casa, ad esempio sotto letti, divani e poltrone;
  3. l’autonomia nello svolgimento delle operazioni, con il ritorno alla base di ricarica che avviene in automatico.

Tra i difetti occorre invece considerare il design dei modelli, quasi tutti tondeggianti, il quale impedisce quindi di provvedere agli angoli, a meno che il dispositivo non sia dotato di spazzole particolari. Va poi considerato che il costo è più elevato, oltre al fatto che in alcuni punti la pulizia non proprio efficace costringe a pasasre comunque l’aspirapolvere tradizionale.

Robot lavapavimenti: pregi e difetti

I robot lavapavimenti,  a loro volta, sono in grado non solo di pulire le superfici affidate alle loro cure, ma anche di dare luogo ad una pulizia ad umido delle superfici tale da lustrarle. Oltre ad aspirare polvere, capelli, peli di animali presenti per terra, lavano via anche lo sporco più ostinato.
Va poi sottolineato come esistano delle versioni che una volta terminato il lavaggio, provvedono anche a ripassare sui pavimenti umidi in modo da asciugarli mediante l’aspirazione dell’acqua presente, permettendo così di poterci transitare subito sopra, evitando quindi di dover attendere l’asciugatura, che spesso comporta tempi abbastanza lunghi.
Inoltre sono in grado di dare vita ad una azione igienizzante, provvedendo ad eliminare i germi e i batteri senza costringere ad usare prodotti aggressivi. In tal modo vanno a rendere più sicure le superfici all’interno dell’abitazione, soprattutto a favore dei bambini, i quali possono giocarci sopra in assoluta tranquillità.

La scelta dipende dalle proprie esigenze

Quando si tratta di scegliere tra robot aspirapolvere, robot lavapavimenti e aspirapolvere tradizionale il punto dal quale partire è proprio quello relativo alle proprie esigenze. Ognuno di questi dispositivi è in grado di assicurare prerogative importanti e di aiutare in modo più o meno incisivo a tenere linda e pulita la casa. Ognuno dei tre ha, in particolare, pregi e difetti che vanno attentamente soppesati e rapportati alle problematiche di cui si fa portatrice ogni abitazione. Un conto è avere una casa di grandi dimensioni e magari posta su due piani, ben altro è dover provvedere ad un bilocale. Vanno poi presi in considerazione aspetti come la presenza di animali domestici, il tipo di superficie che occorre pulire e altro. Solo una volta che si sarà dato vita ad un esame preciso delle condizioni da soddisfare, sarà possibile capire se per le proprie necessità sia più utile un aspirapolvere convenzionale, uno automatizzato o un robot lavapavimenti. Partendo anche dal presupposto che esistono combinati, ovvero robot in grado non solo di pulire, ma anche di lavare i pavimenti, che andrebbero senz’altro presi in considerazione.

Robot aspirapolvere, aspirapolvere semplice o lavapavimenti? Qual è la scelta in base alle esigenze?
Ti è piaciuto il post?

I top 5 prodotti più venduti

7025 7055 7410 7093 7047 7076 7103 7178 6971 7117
Back to top